Subscribe By RSS or Email

Il Gruppo e l’Associazione

Andrea MauriziANDREA MAURIZI

Andrea Maurizi (attore, regista, pedagogo e direttore artistico) Fonda il Teatro delle Condizioni Avverse nel 2000. Ha frequentato il DAMS di Roma senza concludere gli studi. Si è formato con Marco Baliani, Odin Teatret, Living Theatre, Ascanio Celestini, Alessandro Baricco, Mamadou Dioume. Regista, drammaturgo e attore di numerosi spettacoli ospitati in tutta Italia.
Con il Teatro delle Condizioni Avverse realizza l’Officina Culturale della Bassa Sabina lavorando su decine di comuni delle provincie di Rieti, Roma e Viterbo, organizzando rassegne e festival. Mette in scena come regista e attore “Sangue dal naso, scuola Diaz Genova 2001”, “Malacarne, Peppino Impastato”, “Lineamenti, i nuovi volti e confini della mafie”, Don Chisciotte, Psicosi delle 4,48. Come drammaturgo scrive Antigone In Silenz (Regia Mamadou Dioume, ex attore di Peter Brook), collabora con due monologhi alla Confessione di Walter Manfrè.
Dal 2012 lavora assiduamente con il Teatro Verde di Roma, sia come pedagogo o attore, che come tecnico e responsabile comunicazione web. Dal 2013 fa parte dello staff tecnico e organizzativo anche del Teatro Scuderie Villino Corsini di Villa Pamphilj. Dal 2017 è responsabile del Teatro dell’Unione di Viterbo come dipendente ATCL (Associazione Teatrale Comuni del Lazio). Dal 2015 è papà di Vinicio.

CV Andrea Maurizi

 

Andrea MauriziELISA MAURIZI

Elisa Maurizi è mamma di Arturo da dodici anni e di Edoardo da due. Si diploma all’Accademia d’Arte Drammatica Pietro Scharoff di Roma.
Studia Amministrazione Aziendale dello spettacolo con la Professoressa Mimma Gallina, Università “La Sapienza” di Roma. Diploma di Video Editor digitale diretto da Ferruccio Marotti CTA Università “La Sapienza” di Roma. Fonda nel 2000 il Teatro delle Condizioni Avverse. La sua formazione poliedrica la porta a lavorare con molti registi, gruppi teatrali e istituzioni sia in veste di attrice, assistente alla regia, che di organizzatrice o operatrice video. Tra gli altri: Fiorenzo Fiorentini, Sergio Ammirata, Teatro Potlach, OThiasos TeatroNatura, Gruppo Internazionale Ponte dei Venti diretto da Iben Nagel Rasmussen (Odin Teatret), ATCL, ARCI Viterbo. Svolge dal 1995 attività di pedagogia teatrale in molte scuole e istituti. Lavora come operatrice socio culturale presso l’Associazione Arci Solidarietà Viterbo ONLUS. Responsabile amministrativa e dell’organizzazione generale del Teatro delle Condizioni Avverse.

CV_ Elisa Maurizi_al 19_04_2017

 

Lidia Di GirolamoLIDIA DI GIROLAMO

Lidia Di Girolamo, studia danza classica,dal 1990 al 1999 pianoforte, dal 2001 ad oggi danza jazz e contemporanea, laureata al D.A.M.S. in drammaturgia teatrale. Attrice, danzatrice, cantante, regista, pedagoga di teatro e danza per bambini e adulti. Organizzatrice teatrale e di eventi dal 2002 quando entra nell’Ass. cult. “Compagnia Il Melograno ovvero Teatro delle Condizioni Avverse”, organizzando numerose attività. Realizza regie come “ToBlack,“Lettere dalla Memoria”,“L’Arca Avversa” e “Prometeo e il Drago Scintilla”. Attrice in “4.48 Psychosis”, assistente alla drammaturgia in“Antigone in silenz” di Mamadou Dioume (ex attore di Peter Brook) e tanti altri spettacoli. Attrice per Comp. Denoma, Teatro Null, Comp. dell’Inserenata e per Teatro Ridotto. Danzatrice dal 2010 e assistente di danza per il gruppo Samsara Heera Dance Group.

CV__Lidia Di Girolamo

 

Andrea MauriziJESSICA LETI

Laureata in Letteratura italiana nel 2011 presso l’Università degli Studi di Perugia. Dal 2006 frequenta laboratori e stage di teatro. Dal 2008 studia la maschera neutra. Dal 2010 studia il teatro grotowskiano. Nel 2010 frequenta lo stage residenziale di Teatro Orientale con i Milon Mela e nel 2012 lo stage condotto da Mamadou Dioume. Realizza: (attrice) Diario di un Killer sentimentale; Dead Love. Nel 2014 ( attrice) Respiro. Dal 2011 al Teatro delle Condizioni Avverse realizza:(attrice e drammaturga) Prometeo e il drago Scintilla; Sale in Zucca; Don Chisciotte e M..M..M..Mosè; (drammaturga) Lettera dalla Memoria. Docente di teatro per bambini e ragazzi e dal 2014 docente di teatro presso il Centro diurno del C.I.M. di Poggio Mirteto. Collabora alla realizzazione di eventi e festival. Dal 2015 è mamma di Vinicio.

CV Jessica Leti Aggiornato _ Novembre 2017

 

TIZIANO PERROTTA
Nasce nel 1988, frequenta dal 2005 al 2009 laboratori di teatro con diversi docenti tra cui Memo Dini e Giovanni Nardoni. Dal 2007 al 2011 tenta di mettere a frutto il diploma di perito tecnico Aeronautico e si impiega in Alitalia. Licenziato si invaghisce della terra Sabina e nel 2012 vi si stabilisce, dal 2013 comincia a collaborare con il Teatro delle Condizioni Avverse.
Nel 2015 frequenta un corso di doppiaggio di sala con il direttore Flavio De Flaviis. Nel 2016 partecipa al seminario il Filo dei Venti diretto da Lina della Rocca. Partecipa come attore negli spettacoli: Laude di Bianca Maria Mazzoleni (2009); Molto rumore per nulla (2012) Compagnia Terrazzi di Ada; Don Chischiotte (2013) e L’arca avversa (2015-16) del Teatro delle Condizioni Avverse e Respiro di M. Teresa de Carolis. Dal 2014 tiene laboratori di teatro con bambini e ragazzi.

TizianoPerrottaCVteatro’17

Il Teatro delle Condizioni Avverse [ovvero] Compagnia del Melograno promuove la ricerca e la realizzazione di un Teatro Necessario, radicato nella propria comunità, capace di farsi portavoce delle necessità culturali e delle emergenze sociali del territorio in cui opera. Svolge laboratori ed altre attività pedagogiche rivolte ai giovani e alla popolazione tutta. L’Associazione svolge le proprie attività residenziali prevalentemente nelle Province di Rieti, Roma e Viterbo e porta i suoi spettacoli in tutta Italia.

L’Associazione è nata nel 2000 e rifondata nel 2005, opera nell’ambito teatrale, letterario, musicale, artistico e pedagogico; organizza Festival e Rassegne, spesso incentrati sul baratto e sull’esportare spettacoli in luoghi insoliti (zone naturali, periferie, luoghi dimenticati). Dal 2005 al 2015 ha collaborato con gli utenti del dipartimento di salute mentale della provincia di Rieti (AUSL Rieti ex ASL RI/2). Parte del lavoro svolto è incentrato sulla raccolta della memoria orale della Sabina, con laboratori, realizzazione di interviste e video, oltre che di spettacoli. Composto da giovani attori provenienti da diverse esperienze teatrali, il gruppo promuove attività artistiche e culturali volte ad avvicinare in particolar modo la dimensione giovanile al teatro e a conoscere, ospitando spettacoli di altre compagnie all’interno delle proprie rassegne, l’esperienza e la necessità teatrale di ognuna di esse. A sua volta essa collabora spesso con numerose realtà locali e nazionali, e partecipa a manifestazioni culturali in varie parti d’Italia.

Il nostro percorso formativo ci ha visto seguire, fra gli altri, principalmente il lavoro di Marco Baliani, Ascanio Celestini, Living Theater, Walter Manfrè, Odin Teatret e in particolare Iben Nagel Rasmussen nel progetto “The Bridge of Winds” e Lina Della Rocca – Renzo Filippetti del Teatro Ridotto nei progetti “il Filo dei Venti” e “Finestre sul giovane teatro”. Dal 2007 con la guida di Mamadou Dioume abbiamo creato un gruppo stabile di 25 attori chiamato “Teatranti della Malanotte” che si incontra periodicamente in modo residenziale più volte all’anno; il gruppo, oltre alla preparazione fisica dell’attore, ha finora incentrato il lavoro sul mito di Antigone nei secoli.

Dal 2006 al 2016 la compagnia è stata finanziata dalla Regione Lazio nel progetto Officine Culturali operando su molti comuni della Bassa Sabina. Dal 2015 al 2017 è Residenza Artistica denominata Residenza Multidisciplinare della Bassa Sabina sostenuta da Regione Lazio e MiBACT nell’ambito dell’Accordo di Programma triennale 2015-2017 stipulato in attuazione dell’art. 45 “residenze” del DM 1 luglio 2014. Riconfermate per il triennio 2018/2020 con il progetto Residenza Multidisciplinare della Bassa Sabina-TerrArte.

Link al video delle Residenze 2015/16: https://www.youtube.com/watch?v=RZ1SP_1XxAU&t=257s

Tra i servizi offerti, mettiamo a disposizione la nostra residenza a gruppi informali o associazioni per svolgere seminari o prove; offriamo gratuitamente assistenza burocratica e amministrativa ad altre associazioni, assistendole anche nella progettazione di bandi pubblici.

La nostra storia su Lazio Creativo, Catalogo 2016 delle realtà creative giovanili della Regione Lazio: http://www.laziocreativo.it/-/condizioni-avverse

Il Teatro delle Condizioni Avverse si qualifica come Ente di Terzo Settore (ETS) ai sensi dell’Art. 4 e secondo quanto previsto dall’Art. 101 comma 3 del Codice del Terzo Settore (D.Lgs. 117/17) in quanto:

– Iscritta all’Albo Nazionale del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali. Direzione Generale Terzo Settore e della responsabilità sociale delle Imprese. D.D. 329/II/2015 del 23/12/2015 al n° 4117.
– Iscritta all’Albo Regionale delle Associazioni della Regione Lazio – L.R. 22/1999, det. N° D3824 del 11/11/2008.

L’Associazione è anche:
– Affiliata all’ARCI, dal 2011

– Iscritta all’Albo delle Associazione della provincia di Rieti per il Piano Locale Giovani – DGR 736/2007.
– Iscritta All’Albo Provinciale delle Associazioni della Provincia di Viterbo al numero 513.
– Dal 2011 l’Associazione fa parte del gruppo di lavoro ARCI Teatro.
– Dal 2014 l’Associazione fa parte del Circuito dei Teatri OFF.
– Dal 2015 l’associazione fa parte di CINS Rete Cultura Sabina. Rete informale del territorio della Sabina.
– Dal 2018 iscritta all’Anagrafe Antifascista promossa dal Comune di Sant’Anna di Stazzema.

PRINCIPALI TEMI E FINALITA’ DELLE ATTIVITA’ DELL’ASSOCIAZIONE
Attività per la diffusione dello spettacolo dal vivo
Giustizia sociale
Politiche di integrazione
Antimafia sociale e legalità democratica
Temi della Resistenza e storia locale
Politiche giovanili e tematiche di genere

 

CV_Teatro delle Condizioni Avverse