Subscribe By RSS or Email

PRESSO IL CENTRO DIURNO DELLA AUSL RIETI

CIM_Pinocchio_03_webCIM_Pinocchio_04_webCIM_Pinocchio_02_web

 

 

 

 

 

 

Laboratorio Permanente di Teatro \ Danza presso il Centro di Salute
Mentale della AUSL Rieti, sede di Poggio Mirteto

Laboratorio di Teatro Danza con gli utenti del Centro Diurno della AUSL.
A cura di Valentina Piazza, Jessica Leti, Giorgia Vicenti, presso il Centro Diurno della AUSL di Rieti con sede a Poggio Mirteto vocabolo Sant’Antonio.

Le attività sono rivolte agli utenti e ai pazienti del Centro Diurno “Il Melograno”.

loc uomini burattini2

Realizzato in collaborazione e con il sostegno della AUSL di Rieti.
Il nostro progetto teatrale in collaborazione con il Centro Diurno “Il Melograno” (A.U.S.L. Rieti ), inizia circa sette anni fa. Noi eravamo dei giovani attori pieni di sogni, loro un gruppo di utenti di un Centro Diurno di provincia, pieni di una vitalità che è sempre stato difficile esprimere,che non sempre si può esprimere tutta quella vitalità!

Quando siamo arrivati la prima cosa che ci è saltata agli occhi sono state le incongruenze sociali a cui erano costretti a sottostare persone intelligenti, limpide, soprattutto piene di risorse. Prima ancora di capire quali deficit avevano scaturito loro le patologie di cui erano affetti, ci siamo accertati di cosa erano capaci, quali erano le loro qualità artistiche (che molto spesso poi riflettono qualità interiori e caratteriali). E questo concentrarsi sulle capacità, sulle possibilità e sulle abilità ha continuato e continua a guidare il nostro lavoro. Un lavoro che parte dall’ascolto e l’osservazione per passare all’azione, alla ricerca attiva della propria espressività per trovare un nuovo sentiero comune. Questa libertà creativa dà coraggio per esplorare parti sconosciute del proprio io. Fare teatro permette di vivere tutte le potenzialità dell’espressione corporea, fare teatro consente di cercare, con i compagni, la relazione più giusta. Si può guardare il mondo, parlare, ridere o rattristarsi con il resto del gruppo, perché questo momento è dedicato al gioco e alla scoperta. In questo nuovo spazio cominciamo a collaborare, a fare insieme, condividendo emozioni, paura o divertimento e ricercando la nostra forma espressiva più vera. Mentre recitiamo entriamo in un mondo di infinite possibilità e possiamo scegliere la via più efficace per esprimerci, per scoprire e praticare mondi nuovi e nuove relazioni modificando il giudizio su se stesso e su gli altri, di osservare la realtà da un nuovo punto di vista.

Microsoft Word - loc cim-1.docLe difficoltà arrivano però nel momento in questo viaggio dentro noi stessi deve essere portato fuori, quando le nostre scoperte devono superare i confini per raggiungere la collettività, il pubblico, quando dobbiamo confrontarci con il mondo fuori di noi. Sopraggiunge la paura di non essere compresi. E allora si cercano forse diverse di espressione, così al Teatro e alla Musica si è aggiunta la Danza. Ci siamo accorti che il nostro corpo riusciva a superare le paure della nostre mente ed abbiamo deciso di metterlo ancora più in gioco attraverso la DanzaTerapia. Così da tre anni una lezione al mese è dedicata a questa disciplina che ci sta aprendo nuove possibilità, ci sta aiutando a continuare il nostro viaggio spostando sempre più i nostri confini. Poi nel 2012 un’ulteriore possibilità: Nel mese di settembre è iniziata una fase di documentazione audio video, attraverso la realizzazione di interviste agli utenti ed agli operatori e la ripresa delle attività settimanali che si svolgono all’interno del Centro Diurno, ad opera di Francesco Galli, che si è conclusa con la realizzazione di un documentario che ha portato noi tutti, operatori, utenti e responsabili, a soffermarci sul lavoro fin qui svolto e sulle possibilità future. Per continuare a migliorare noi stessi ogni giorno. La realizzazione del video documento è stata possibile grazie ad un finanziamento dell’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio.

 

Locandina Video CIM 2013

Spettacoli e progetti realizzati in collaborazione: L’eccezione e la regola Maggio 2008 – I Bullicari Dicembre 2008 – Siamo uomini o burattini? Giugno 2009 – Il Suicida Giugno 2010 - I nuovi 1000: autori e attori per l’unità d’Italia Giugno 2011 – Gli Operai della casa del Mago di Oz Dicembre 2012, progetto Teatrale e video – 1^ e 2^ edizione Rassegna Teatro Vero